IL 9° RALLY DEL SEBINO AI NASTRI DI PARTENZA

Solo tre equipaggi non si sono presentati all’appello. Domani, domenica 10 ottobre partiranno in 110 da Lovere alla volta delle prove di Rogno, Val di Scalve e Gleno. Arrivo fissato per le 16:31.

Lovere (BG)- Un velo di emozione tinge i volti degli organizzatori della Sebino Eventi: dopo due anni la squadra è nuovamente operativa in campo gara per la 9° edizione del Rally del Sebino, unico rallyday lombardo che si correrà domani, domenica 10 ottobre.

Il successo riscontrato dalle iscrizioni è un ottimo viatico per chi ha profuso parecchi sforzi nell’imbastire e poi allestire un tracciato nuovo: da quest’anno infatti, alle classiche Rogno e Val di Scalve si è aggiunto il nuovo tratto della prova Gleno di ben 6,22 chilometri.

Tre i forfait – Solo tre concorrenti non hanno confermato la loro adesione a seguito dell’iscrizione inviata. Mancheranno infatti il numero 14 Sassi-Manghera (Fiat Punto S1600), il numero 39 Gonella-Manassero (Peugeot 208 R2C) ed il 132 Gentile-Spagnoli (Bmw RSDPlus). Alcuni cambi di classe invece, rispetto all’elenco iscritti: il 49 Gualdi-Cortinovis, il 53 Perego-Licini ed il 55 Rizzieri-Moia saranno al via con Peugeot 208 Rally4 di classe R2C anziché R2B mentre il 101 Fiora-Ballarini gareggerà per la N3 e non per la RS2.0.

Chi la spunterà?- Il cielo plumbeo di oggi ha fatto venire qualche perplessità ai più ma il pronostico sembra essere racchiuso solo a quattro principali pretendenti: il francese Audirac vincitore nel 2019, il locale Bendotti, il camuno Ronchi, tutti su Renault Clio S1600 e l’altro camuno, Tosini, su Clio R3C, la stessa che gli ha già regalato quattro successi su queste strade. Possibili outsider? C’è chi guarda al giovane Grimaldi in R3C e chi addirittura dice che per il podio finale bisognerà attendere la Racing Start numero 133 di Bossalini-Ratnayake: la potenza della sua Bmw 125D da oltre 300 cavalli potrebbe stupire sebbene distribuita sulla sola trazione posteriore. Staremo a vedere!

Da segnalare anche due equipaggi rosa: Gabriella Trappa, con il compagno Fabio Piardi, gareggerà in S1600 mentre Debrah Sartori, con Simona Camera, prenderà parte alla corsa in N3.

Diamo i numeri– A seguito dei cambi apportati all’ultimo e dei non verificati, domani la classe più rappresentata sarà la N2 con 22 partenti seguita dalla S1600 con 15, dalla N3 con 11 e dalla R2B con 10. I pretendenti della A7 saranno 9 mentre 7 ne contano la R3C e la R2C; una in meno- dunque 6- per la RSPlus 2.0: sono le Bmw del Trofeo CFB2 RaceTech. Quattro concorrenti prenderanno il via con le N1 come altrettanti in A6; 2 concorreranno per la RSPlus1.6 e la RS1.6; tutte le altre classi invece (ben 11) avranno solo un partecipante.

Orari chiusura strade – Prova di Rogno: la strada verrà chiusa alle 7.20 e riaperta alle 11.10 per il primo passaggio che avverrà alle 8.25 mentre per il secondo crono (ore 13.53) verrà chiusa dalle 12.50 alle 16.25. Per ciò che concerne la Ps Val di Scalve il tratto sarà chiuso al traffico veicolare dalle 8.05 fino alle 11.40 (start Ps ore 9.09) e dalle 13.30 alle 17.10 (start Ps 14.37). La Gleno invece verrà chiusa dalle 8.30 alle 12.10 (inizio prova ore 9.38) e dalle 14.00 alle 17.40 (Ps ore 15.06).

www.sebinoeventi.it